Un mese di presentazioni

presentazione fondobosco

Si è concluso un primo ciclo di presentazioni del fumetto “Fondobosco”, in diverse città e situazioni, dalla Val Chisone (Mentoulles), a Roma (al Forte Prenestino durante il Crack!), passando per la Val Pellice (Torre), la Val Susa (Bussoleno, durante “una montagna di libri contro il TAV“), Dolceacqua (Insurreale), Torino (Sixeleven; festa di Radio Black Out).

Tra i vari commenti ricevuti, riporto una mail ricevuta da Francesco:

“Ho molto apprezzato questa storia in cui i veri protagonisti non sono gli uomini (elementi cruciali ma in qualche modo “di passaggio“), bensì una moltitudine preesistente, organica e poliforme, che abita quegli spazi nascosti in cui la realtà materiale e quella psichica si intrecciano in un’unica essenza.
Tutte le tavole pullulano di ramificazioni e radici, di spore, muschi e fogliame, e addentrandomi nel bosco disegnato ho provato quella curiosità e quell’emozione tipiche di ogni bosco che si rispetti: un misto di beata solitudine e allo stesso tempo la sensazione di mille occhi che sbirciano attraverso i cespugli e le fronde.
Ma vedo anche che questo tessuto sotterraneo, labirintico, onirico e visionario, si estende fino alla città, sebbene lì, ovviamente, assuma delle connotazioni diverse, proprie di un immaginario viziato dall’intensificazione edilizia e dall’alta densità di produzione umana.”

Alcune recensioni di Fondobosco che ho trovato in rete:

Fumetti di carta

Scuola di Fumetto

Letture di Biblioragazzi

Il cipresso consiglia

Qua sopra, una foto di un momento della presentazione alla Biblioteca di Torre Pellice il 12 giugno 2014.

Altre presentazioni sono previste verso settembre – ottobre, a presto aggiornamenti.

 


Comments are closed.